Servizi WebServizi Cloud Gratuiti

I servizi gratuiti sulla rete sono davvero molteplici, oltre a strumenti come Google docs (una suite in stile office), blog gratuiti, e strumenti di analisi e controllo, esistono anche gli Hard Disk virtuali: I servizi Cloud

i cloud gratis sono ormai piuttosto diffusi e offrono un’opportunità davvero imperdibile per chi naviga in rete.

Con questo termine, solitamente si identifica la possibilità di salvare e utilizzare alcuni file su spazi d’archiviazione remoti.

Se vuoi condividere un gran numero di dati, (foto, video, e file di ogni genere) con amici e membri della tua famiglia o per questioni di lavoro, i servizi cloud possono offrirti una sorta di hard disk virtuale condiviso.

Questi servizi sono anche piuttosto validi quando si vuole effettuare un backup che vada oltre a quanto offerto con i supporti fisici:

a meno di attacchi informatici, di malfunzionamenti dei server o di fallimento del servizio in questione, bastano username e password per avere accesso al proprio spazio di archiviazione da qualunque parte del mondo.

 

Servizi cloud gratis: i parametri per scegliere le piattaforme migliori

A prima vista, il primo e incontrovertibile dato da utilizzare come paragone tra i diversi servizi dovrebbe essere lo spazio di archiviazione: in realtà, esistono fattori perlomeno di pari importanza.

La sicurezza, per esempio, non è da sottovalutare: preferisci avere tanto spazio a disposizione o essere certo che le tue foto, i tuoi video e i tuoi documenti siano al sicuro?

Per non parlare della velocità della piattaforma che, se fortemente limitata, può far diventare una vera e propria tortura l’upload (soprattutto se anche la tua rete internet non è particolarmente veloce).

In questo articolo abbiamo raccolto alcuni tra i servizi cloud gratuiti più diffusi e apprezzati dall’utenza.

Naturalmente i gusti personali hanno poi una forte incidenza sull’eventuale scelta di una piattaforma rispetto a un’altra.

Dropbox


Dropbox Logo

 

Cominciamo con il servizio più un voga per quanto riguarda il cloud. Nella sua versione gratuita, Dropbox offre 2 GB di spazio e la cartelle e link condivisibili per quanto riguarda la versione gratuita, con lo spazio che aumenta a 1 TB per la versione a pagamento (oltre all’aggiunta di altri servizi aggiuntivi).

Disponibile sia via browser che tramite apposito client, Dropbox risulta piuttosto veloce e offre un protocollo di sicurezza SSL, con file cifrati tramite AES con chiave a 256 bit: in parole povere, consente un buon livello di sicurezza.

Per quanto riguarda i down, da segnalare qualche problema a inizio 2014: una piccola crisi durata un paio di giorni che è poi stata brillantemente superata. A prescindere da ciò, Dropbox rimane estremamente affidabile.

https://www.dropbox.com/it/

 

Google Drive


Google Drive Logo

Un’altra piattaforma massicciamente utilizzata in questo settore è Google Drive. Si tratta di un servizio introdotto da Google nell’aprile del 2012 e che offre file hosting gratuito di 15 GB (estendibile sino a 30 TB con un piano a pagamento). Nota bene: nello spazio sono incluse anche le immagini di Google Foto e i documenti di Google Docs e gli allegati di Gmail.

Come per quanto riguarda Dropbox, Google Drive è gestibile direttamente tramite un’applicazione o, più semplicemente, tramite browser. Essendo un servizio erogato direttamente da Google, le garanzie per quanto riguarda la sicurezza sono piuttosto elevate.

https://www.google.com/drive/

 

MEGA


Mega Logo

Questa piattaforma dedicata al file hosting e file sharing è il “figlioccio” di Megaupload, chiuso ufficialmente nel gennaio del 2012.

Le funzioni presenti sul sito ricordano effettivamente da vicino la precedente piattaforma, scomparsa a causa dei contenuti (troppo spesso ben oltre la legalità) che venivano distribuiti su di essa.

Il servizio cloud gratuito offerto offre 50 GB di spazio per l’archiviazione di file. Esistono anche degli account premium che offrono rispettivamente 500 GB, 2 GB o 4 TB di spazio. Il sito garantisce una forma di backup per prevenire la perdita accidentale di dati.

https://mega.nz/

 

pCloud


pCloud logo

Seppure leggermente inferiore di fama rispetto ai siti appena citati, anche pCloud può essere pienamente considerato tra i migliori servizi in questo settore specifico. Oltre ai 20 GB di spazio disponibile, pCloud offre degli algoritmi per la cifratura privata e nessun limite di dimensione per i singoli file caricati.

Non solo: alla prova di upload, questa piattaforma si è confermata come una tra le più performanti. Esiste anche una versione premium (denominata pCloud Crypto) che, per poco meno di 5 euro mensili, consente di ottenere un maggior livello di protezione per quanto riguarda sicurezza e privacy.

https://www.pcloud.com/it/

OneDrive


OneDrive logo

Nel corso degli anni, questo servizio ha cambiato più volte nome, passando da Windows Live SkyDrive e Windows Live Folders sino a Microsoft SkyDrive.

Si tratta di un servizio cloud storage gratuito offerto direttamente da Microsoft che ti mette a disposizione 15 GB di spazio per archiviare file, espandibile con abbonamento.

Anche in questo caso, OneDrive è fruibile sia attraverso applicazione desktop che via browser (a patto di avere un account Microsoft).

https://onedrive.live.com/about/it-it/